Sunday evenings




Cosa è quel sentimento della domenica sera…

Sembra cominci a serpeggiare tra le 17 e le 19.30 e raggiunga il suo apice quando l’ultima luce del giorno lucida il cielo di rosa.

Un pensiero che corre insistentemente al nostro lavoro, alla giornata che ci aspetta.

Un colloquio con noi stessi scoraggiante “tornare al lavoro, questo lavoro.. IO???”

Precipitiamo nello sconforto, sempre meno lucido e sempre più invalidante.. Ci chiediamo “cuoco, giardiniere, addetto alle pubbliche relazioni..?? Devo dare una svolta alla mia vita..!!!”

Ma, tutto ha il sapore di una fuga a gambe levate.

E se invece provassimo a ricorrere alle nostre capacità, ai nostri talenti, alle nostre qualità per forgiare in modo nuovo il nostro contributo lavorativo?

Il test che segue ci consente di identificare il nostro personale modo di comprendere la realtà, di individuare quali competenze ci appartengono, quali sono le nostre risorse cognitive e relazionali.

Rivelando a noi stessi chi siamo potremo rindirizzare i nostri sforzi in modo consapevole, nutrire i nostri autentici desideri e scoprirci talmente forti da aspirare a trasformare anche la più dura realtà.

D’altronde farfalla non si nasce. Si diventa.

Parola di bruco.

Qual’ è il nostro stile di apprendimento? Scoprilo con il Test di Kolb

Ogni persona sviluppa determinate attitudini piuttosto che altre in base all’esperienza passata ed alle richieste dell’ambiente. Si sviluppano così stili di apprendimento che enfatizzano alcune abilità rispetto ad altre.

Sono stati identificati quattro stili di apprendimento:

  • DIVERGENTE = Concretezza + Riflessione
  • ASSIMILATIVO = Astrazione + Riflessione
  • CONVERGENTE = Astrazione + Azione
  • ADATTIVO = Concretezza + Azione

Istruzioni per effettuare il Test di David Kolb:

scaricare la Tabella in download dove  si trovano 9 gruppi di affermazioni, assegnare ad ogni gruppo un valore da 1 a 4 in base alle seguenti affermazioni:

4 quasi sempre caratterizza il tuo modo abituale di affrontare e risolvere i problemi

3 a volte caratterizza il tuo modo abituale di affrontare e risolvere i problemi

2 raramente caratterizza il mio modo abituale di affrontare e risolvere i problemi

1 non caratterizza il mio modo abituale di affrontare e risolvere i problemi

poi seguire le indicazioni riportate in calce alla Tabella.

EC + OR = Stile DIVERGENTE:

Chi possiede questo stile di apprendimento manifesta un orientamento verso l’Esperienza Concreta (EC) e l’Osservazione Riflessiva (OR).

Il Divergente possiede una forte capacità di immaginazione e di generazione di idee, un’elevata consapevolezza dei valori e dei significati; vedono le situazioni da molte prospettive e sono in grado di organizzare la complessità delle relazioni in una visione sistemica, gestaltica. Le persone con questo stile cognitivo preferiscono attività creative, multiculturali, con un forte orientamento alle persone (ad es. artisti, counselor, specialisti di sviluppo del personale, creativi e ricercatori di base…).

Risorse disponibili:

  • Sensibilità all’esperienza concreta
  • Attenta considerazione delle informazioni
  • Osservazione riflessiva
  • Spiccata sensibilità per i rapporti interpersonali
  • Abilità immaginativa ed elevata consapevolezza di significati e valori
  • Buone capacità empatiche, cooperazione ed apertura mentale

OR + CA = Stile ASSIMILATIVO

Chi possiede questo stile di apprendimento manifesta un orientamento verso l’Osservazione Riflessiva (OR) e la Concettualizzazione Astratta (CA).

L’Assimilatore possiede una forte abilità di modelizzazione teorica, utilizzando un processo induttivo nel ragionamento. L’orientamento cognitivo è più rivolto alle idee, alle teorie nella misura in cui queste risultino logiche e precise. Questo stile cognitivo è molto efficace nell’assimilare osservazioni diverse in spiegazioni integrate (ad es. scienziati, specialisti di ricerca e sviluppo prodotti, matematici…).

Risorse disponibili:

  • Osservazione Riflessiva
  • Concettualizzazione Astratta
  • Costruzione modelli esplicativi teorici
  • Capacità di integrare i diversi elementi dall’osservazione in modelli esplicativi coerenti
  • Approccio alla realtà induttivo
  • Spiccata tendenza all’organizzazione delle informazioni
  • Spiccate capacità analitiche

CA + SA = Stile CONVERGENTE

Chi possiede questo stile di apprendimento manifesta un orientamento verso la Concettualizzazione Astratta (CA) e la Sperimentazione Attiva (SA).

Per il Convergente i processi di ragionamento sono per lo più deduttivi; ha una grande capacità di analisi, di problem solving, di decision making, di applicazione pratica delle idee su problemi specifici. Lo stile convergente preferisce i compiti ed i problemi tecnici alle dimensioni emotive e sociali (ad es. ricercatori applicati, ingegneri, avvocati…). Lavora attivamente su obiettivi ben definiti ed impara per prove ed errori in un ambiente che permette di sbagliare senza conseguenze.

Risorse disponibili:

  • Forte orientamento ai risultati
  • Buone capacità di concettualizzazione astratta
  • Confronto con la realtà e sperimentazione attiva di idee e teorie
  • Capacità di focalizzare le proprie risorse su singoli problemi
  • Definire e fissare obiettivi
  • Capacità di prendere decisioni in relazione ad obiettivi chiari e ben definiti
  • Capacità trovare alternative funzionale alla soluzione di problemi complessi
  • Capacità di organizzare le informazioni e le risorse disponibili per il raggiungimento degli obiettivi

SA +EC = Stile ADATTIVO

Chi possiede questo stile di apprendimento è fortemente orientato verso la Sperimentazione Attiva (SA) e l’Esperienza Concreta (EC).

L’Accomodante è fortemente orientato all’azione, alla ricerca delle opportunità ed al risk taking; tendenzialmente risolve i problemi grazie ad una forte abilità intuitiva. Lo stile accomodante è vincente nella gestione delle emergenze di processo, in quelle situazioni dove la teoria non spiega perfettamente la realtà ed occorre cambiare dinamicamente in funzione del cambiamento degli input ambientali (ad es. insegnati, liberi professionisti…).

Risorse disponibili:

  • Forte orientamento agli obiettivi
  • Capacità di leadership e coordinamento di risorse
  • Coinvolgimento personale e capacità di decisione
  • Spiccate capacità nella ricerca e nella gestione di nuove opportunità
  • Capacità di prendere decisioni in relazione ad obiettivi chiari e ben definiti
  • Spiccate abilità nell’organizzare le informazioni e le risorse disponibili per il raggiungimento degli obiettivi preposti

Anna Paoli & Yoko Berardi